Archive from settembre, 2008
Set 25, 2008 - Senza categoria    No Comments

Perchè piangi?

Piccolina, perchè piangi? Perchè hai gli occhi così?

No, niente, niente dai, te lo dico dopo!

Ma cos’hai?

Niente, niente.

…Piango perchè mi eviti. Piango perchè non mi guardi più così. Forse sporadicamente. Piango perchè sono stanca. Piango perchè ti vorrei. Piango perchè non ti posso avere. Piango perchè vorrei fuggire, anche solo per viverti una settimana. Piango perchè tu non pensi tutto ciò. Piango per quella faccia “sono troppo magra?” e tu hai fatto una smorfiaccia. Piango perchè “mi hai già rimpiazzato con un altra” e tu mezzo sorriso. Piango perchè mi sono preparata per te e tu come da me previsto no. Piango perchè vorrei essere sempre la numero uno, ma con te sono la numero?!?!?! Piango perchè mi fai rimanere male. Piango perchè mi mancano le tue carezze e i tuoi occhi affamati. Piango perchè sono una stupida, e io ci credo sai. Piango per le tue non parole. Piango perchè vorrei sapere chiaramente. Piango perchè non so più se combattere o rassegnarmi. Piango perchè mi facevi stare bene. Piango perchè ti comporti a singhiozzi. Piango perchè mi spiazzi. Piango perchè vorrei che mi chiamassi ogni volta che io ne ho bisogno. Piango perchè vorrei un tuo abbraccio. Piango perchè non me lo dai. Piango perchè tu non capisci. Piango perchè se ti dicessi tutto ciò, addio. Piango perchè uffa. Piango per tutto insieme. Piango perchè mi mancano le tue mani. Piango perchè le immagino su qualcun’altro…

Piango perchè sei uno stronzo di merda, vaffanculo.

Ma perchè piangi?

Niente, te lo dico dopo.

Set 24, 2008 - Senza categoria    No Comments

LACRIME

916071590.jpgDisse Frida Kahlo: “OGNI LACRIMA E’ UNA FRAMMENTAZIONE DELL’ESSERE”.

In effetti questa frase mi aveva colpito particolarmente, allora, soprattutto perchè io sono una che di lacrime proprio non ne risparmia. E oggi è uno di quei giornacci in cui loro sono proprio lì lì sull’orlo delle mie ciglia! Onestamente non avrei nulla di così grave per il quale piangere, però mi va di farlo, ho addirittura gli occhi che bruciano dalla voglia di farlo! Non mi piace essere compatita, ma le lacrime ispirano un sentimento di tenerezza che molte volte io non vorrei, ecco. Mi piacerebbe tanto poter piangere senza che nessuno mi tartassasse di domande assillanti tipo cos’hai e cosa c’è e chi è stato e bla e bla e bla!

NEEEESSSSSUUUUNNNNNOOOOOOOOOOOO!

Non mi sono perfettamente svegliata dal mio sogno o forse è stata una percezione distorta di parole che mi sono state dette mentre ero in uno stato di dormiveglia. E quindi mi sento un pò così. E le mie paranoie non migliorano affatto quando mi trovo in questo stato d’animo di cacca, decisamente. 2044393560.jpg

Conto nella sera, che generalmente è ristoratrice. Magari stasera sistemo le scarpe, e mi accingo ad affrontare il freddo che ormai giunge inesorablie (e finalmente direi!).

Speriamo mi passi, perchè il peso sul petto non è di certo una compagnia simpatica.

 

Set 16, 2008 - Senza categoria    No Comments

Dichiarazione

1201127852.jpgOggi, per errore (W le poste!) è stata recapitata una cartolina a casa mia. Arrivava da Santorini. Dietro c’era scritto, più o meno, che la Grecia era sì bellissima, però con Roma niente poteva reggere il paragone.

Bene, non è la prima volta che mi capita di sentire una frase simile. Io ho vistacchiato Roma, per tre giorni. E’ bella sì, intrisa di storia a tutti gli angoli. Ti immagini le bighe sui fori imperiali, gente che passeggia dove la storia è stata compiutà. La città del potere, politico e spirituale. A voler vedere, ce ne sarebbero miliardi di motivazioni a supportare la teoria iniziale.

Ma per me ahimè non è così. Parigi è la città più bella del mondo, fin’ora. Concordo che i francesi siano tendenzialmente un pò s*****i e che il cibo faccia leggermente cagare (leggermente?!?!?!), ma Parigi è PARIGI. La città delgi artisiti. La città dell’amore. La città degli stilisti. Insomma, volete mettere passeggiare ai giardini delle Tuilleries , con il Louvre che si staglia davanti, e chiudere gli occhi ed immaginarsi fasciate in uno di quegli abiti dell’era del Re Sole, tutto fruscii, con uno stupendo cappellino per ripararsi dal sole? E poi aprire gli occhi, e vedere quel capolavoro assoluto della Tour Eiffel? Tanto significativa, che dopo il salone non è più stata smantellata. E che dire di place de la concorde? Immaginare che lì, proprio lì dove siete voi, ci sia stata la ghigliottina? E che maria antonietta giunse fin lì? E poi, spostandosi a montmartre, immaginare che proprio dove stai passeggiando può essere che siano passati Picasso, Dalì, Modigliani, Van Ghog, Utrillo, e tutti i grandi,  e che lì, PROPRIO LI’, nascessero le loro opere? Una cosa da non credere.

PARIGI, IO TI AMO!!!!!

Set 12, 2008 - Senza categoria    No Comments

Oggi Piove

1726833684.jpgOggi, finalmente e come previsto, piove. In questo momento c’è solo una tregua…ma a me la pioggia piace molto. Mi piace l’odore dell’erba bagnata, anche dell’asfalto e il calore che “butta fuori” lo stesso…il cielo plumbeo, le nuvole che si muovono e creano degli assurdi giochi. Chi non ha mai detto “GUARDA, QUELLA NUVOLA MI SEMBRA……” e giù con le immagini più disparate alzi la mano! Quando poi il tutto è condito da fulmini secchi, si raggiunge l’apice! 

Certo, bisognerebbe essere a casa, in poltrona, a leggere un buon libro, magari sorseggiare un’ottima cioccolata calda, con il pigiama carino, una bella coperta…il massimo sarebbe essere con Lui, al caldo ed insieme (possibilità alquanto remota direi assolutamente impossibile, quasi!)…però, va beh…la realtà è un pò diversa.

Comunque. Ieri ho visto “La bestia nel cuore”. Vaccaevaz che filmone! Grandissima la regista, ma soprattutto gli attori…e ovviamente però il SUPER SUPER SUPER LUIGI LO CASCIO merita una menzione d’onore. Non c’è nessuno che me lo presenta là fuori, eh? No, eh? PECCATO!

Set 11, 2008 - Senza categoria    No Comments

11 Settembre

Sono già passati 7 anni ormai dal famigerato 11 Settembre. Tutti gli anni, da che lavoro quì, si ripete la stessa domanda “Ma tu, ti ricordi cosa stavi facendo l’11 Settembre?”. Beh, c’è chi era in banca e il cassiere diceva che stava succedendo un gran casino, c’è chi era sul furgone per lavoro, io ero a casa di un’amica e mi ricordo il mio sguardo stupito incollato alla TV…ricordo con un pò di imbarazzo che non sapevo nemmeno cosa fossero le “Twin Towers”…e l’ho scoperto in un modo così drammatico…non bisogna mai dimenticare, mai mai mai. Bisogna onorare la memoria delle persone che purtroppo non ce l’hanno fatta. Per un assurdo scherzo del destino. Mah.

Non vorrei sembrare chissà cosa, ma davvero il mio pensiero vola fino a Manhattan…e spero che il mondo non se ne dimentichi mai!