Archive from aprile, 2009
Apr 29, 2009 - Senza categoria    12 Comments

piccolo grande amore

Ieri al solito non riuscivo a dormire…nemmeno l’ipnotico è riuscito ad addormentarmi un po’ più delle 2/3 ore che ormai utilizzo la notte per riposarmi…così, dopo aver letto per un bel pezzo, mi son sdraiata al buio…e mi son apparsi tanti ricordi…ricordo quasi con tenerezza che ero terrorizzata dal buio -ma sino a circa 2 anni fa eh…- e mi sono rincuorata di essere in grado di stare al buio, senza aver paurissima! Anche se in effetti un po’ ancora m’è rimasta, la paura…boh, si potrebbe ricondurre ad una non so quale turba psicologica…ad un trauma…non so…

Poi mi sono ricordata di quando avevo quattordici anni…è passato un secolo ormai…!!!…e mi è tornato in mente lui, cazzo, il mio primissimo amore vero quello del batticuore e dei sussulti improvvisi, anche solo per un sorriso…quello che veramente non si scorda mai…ormai riesco a ripensarlo con un certo distacco, tanto tempo è passato! Lui era il cugino di un’amica di allora, e faceva parte della compagnia di ragazzi con i quali noi ragazze uscivamo (noi: 3 ragazze, loro: 20 ragazzi), compagnia malvista perché si spostava come uno sciame di api tutt’e 20 insieme, ridendo e cantando e urlando a bordo dei motorini…quindi per il paese loro erano i delinquenti e noi le troiette che se la facevano con tutti quanti loro…comunque. E’ passato, ormai. E nella compagnia c’era anche lui. Bello, aspetto da dannato, sembrava un po’ Kurt Cobain, capelli lunghi biondi sempre chiusi in una coda, occhi nocciola grandi grandi, alto e magro. Portava sempre jeans stretti, quel tono chiaro, e t-shirt generalmente bianca oppure verde e “schisamerda” ossia le Clark -ma quelle di sottomarca perché quelle vere costavano un accidenti per noi!! Colore assolutamente ghiaccio. Ed era beeello…per me quattordicenne, era veramente il più bello del mondo…e aveva quel non so che, che mi faceva impazzire. Ero innamorata davvero, alla follia, praticamente da come l’ho visto. Beh, con il senno di poi mi rendo conto che fondamentalmente non era molto simpatico e nemmeno tanto brillante, però avevo 14 anni cazz e lui 18…non mi si può certo biasimare…comunque…fatto sta che per me lui era tutto. Era ancora nel periodo delle lettere d’amore, e gliene scrivevo a quantità industriali (penso che se non è venuto a lui il diabete…non verrà mai a nessun’altro…) che poi gli recapitavo il pomeriggio dopo scuola, quando tornavo a casa con la mia amica -sua cugina- che abitava nello stesso cortile…io sgusciavo nel suo giardino, e lui era sempre sul dondolo ad aspettarmi…mi sedevo vicino a lui, e gli davo la lettera…sdolcinata ovviamente, quasi da vomito mi sa…e lui mi abbracciava, mi teneva la mano, a volte voleva che fossi proprio io a leggere ciò che avevo scritto…e io impazzivo…mi sembrava di essere adagiata su una nuvola, il mio viso avvampava continuamente in sua presenza…il mio cuore martellava, e io lo desideravo così tanto…mi piaceva…ero follemente partita per lui…però non si poteva no farsi vedere dagli altri…no era troppo presto, troppo rischioso forse per lui mostrare sentimento per una che era poco più di una fanciulla…innamorata persa di lui…ma a me stava bene così, mi bastava sapere che mi aspettava tutti i pomeriggi sul suo dondolo…poi chissenfrega se non potevo stingerlo in pubblico…in fin dei conti, eravamo sempre e comunque insieme, e io ero sempre a bordo del suo booster, quando lui si spostava con tutti noi in motorino…poi un pomeriggio, sarà passato un anno, dall’inizio della nostra conoscenza, e dovevo raggiungere le amiche in piscina…ma prima di uscire lo chiamai al telefono…e lui mi disse di passare a salutarlo, prima di andare in piscina…beh, facile immaginare il sottofondo musicale…il mio cuore che era un martello pneumatico…la paura, le emozioni, l’aggrovigliarsi delle budella…e quello fu il primo giorno che ci baciammo…e ci coccolammo…era per me la prima esperienza oltre al bacio e due/tre carezze…erano i primi baci “da grande”…erano le prime sensazioni forti…le prime carezze colme di desiderio…lui sopra di me con i capelli finalmente sciolti, e io che lo potevo accarezzare, che potevo toccare i suoi capelli lisci e biondi finalmente lasciati liberi…se chiudo gli occhi vedo il suo viso incorniciato dai capelli che scendono verso di me…lo vedo con lucidità…era il mio grande amore…quello che nell’ebrezza dei quattordici anni, credi durerà per sempre…il sottofondo musicale, erano i Guns’n’Roses…è da poco che riesco ad ascoltarli ancora con il cuore leggero…prima era dura ancora sentire soprattutto Don’t Cry e Knockin’ on heavens door…mi sembrava di essere travolta da una valanga, e mi sembrava che il mio cuore un po’ facesse male…ecco…Dicevo. Da quel pomeriggio, diventammo ufficialmente una coppia…e io lo adoravo, e tutto sommato anche io piacevo a lui, e lui mi sa che si stava affezionando a me, per la prima volta forse nella sua vita…l’altro episodio che ricordo ancora con lucidità, è una telefonata (una delle tante che ci facevamo nel corso della giornata, i cellulari ancora non li avevamo né io né lui…) che ci facemmo una sera…su italia1 trasmettevano Beverly Hills 90210 e io e lui lo guardavamo al telefono insieme (lo so, è patetico, ma avevo 15 anni…quindi a me sembrava assolutamente romantico e la cosa più normale e bella del mondo…)…e ricordo come se fosse ieri che David disse a Donna “TI AMO” e che io ero in brodo di giuggiole, ma assolutamente in silenzio perché osti David che dice a Donna ti amo era una scena clou…e dall’altra parte della cornetta sento un sospiro, quasi un respiro profondo come a prendere coraggio e…”D., anche io TI AMO”

…ahhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhh!!!!! Cazzo tutto quello per cui io avevo lottato era lì, dall’altra parte del filo, che mi diceva ti amo…TI AMO A ME!!! A me insomma, io che non ero un granchè, che ero anche piuttosto stupidella, lui diceva a me ti amo…boh, ricordo che ero senza parole…non sapevo cosa dire, come comportarmi, non sapevo niente…era tutto nuovo per me…e lui era davvero tutto per me…e così, continuammo la nostra favola…io ero gelosa all’osso…e poi boh, non saprei dire con esattezza quando e perché finì, ma finì e basta…o meglio, non eravamo più fidanzati ma c’era un filo che ci teneva comunque legati, anche se tutt’e due facevamo conoscenza di altre persone, nei rispettivi cuori c’era lui per me e io per lui…ne sono certa…è stata la storia in assoluto più coinvolgente ch’io abbia avuto…era tutto una favola…poi a intermittenza ci siamo frequentati per un po’ di tempo, ma ormai lui usciva con la sua compagna di classe, e io invece svolazzavo di fiore in fiore…e così, finì il mio primissimo amore…che era così bello e così saturo di emozioni…sinceramente, direi che non l’ho mai davvero dimenticato. Penso che lui resterà sempre nel mio cuore, nell’angolino del primo amore…è vero…il primo amore non si scorda MAI…mai mai mai…ed è sempre bello, ripescare da quell’angolino parole, ricordi, emozioni o sensazioni…è bello sapere che nel mio cuore, c’è spazio per una cosa che è stata così bella…lui oggi convive, penso, con la sua compagna di classe, ha appena perso il papà…i capelli non sono più lunghi, e inizia ad arrotondarsi anche un po’…ma è tanto che non lo vedo…spero lui stia bene. Si chiamava Diego.

Ecco, ieri pensavo a questo…e forse tutto è andato a sommarsi, e stamattina sono un po’ giù…ma mi auguro passerà alla svelta…buona giornata.

Apr 28, 2009 - Senza categoria    2 Comments

è sera

buonasera…anche stasera sta scivolando via…tra sorrisi e nubi…quantomeno all’interno della mia testa. Il tempo è restato del tutto invariato, piove ancora senza sosta…la cosa divertente è che non ho più nulla da mettermi, perchè l’invernale è già bello impacchettato e pulito…e l’estivo è…così maledettamente estivo!!! Avrei voglia solo di mettermi le mie belle ciabattine/scarpettine estive. M’è tornata la fobia, che per un breve periodo non ho avuto…ovunque mi volto vedo scarpescarpescarpescarpe e aiutooooooo!

La giornata è iniziata così, ultimamente sono puntualmente in ritardo perchè guardo “L’isola della piccola Flo” che mi fa morire…ricordo che quand’ero piccina lo guardavo sempre con trasporto…era il mio cartone preferito (sarà perchè lei ha il mio stesso colore di capelli?!?!?!?), insieme al fantastico Lady Oscar e quello dei ragazzi di Beverly Hills che mi piaceva un sacco…anche Jam e le Ologram non erano male!!!!! Bei tempi andati cazz…ormai! Dicevo. Guardo la TV e nel frattempo mi sistemo e mi vesto…e poi così. Mi arriva un buongiorno, che mi fa roteare le farfalline nello stomaco, e mi strappa pure un sorriso…per i pensieri che mi rimanda alla mente, i sorrisi e le carezze…però cerco sempre di pormi un freno. E la mia giornata ha avuto inizio…poi nel pomeriggio m’è montata l’ostia a cavallo, e si è un pò affievolita dopo che ho provato una superipermega auto che è poi quella dei miei sogni, e l’adrenalina è tornata a pompare sangue nelle vene, e la mia esaltazione ha ritoccato picchi altissimi…uh gran fortuna che son nata donna e soprattutto che non son molto ricca…sennò sarebbe LA MIA AUTO!

Poi è arrivata verso sera la mia telefonata…LA MIA…è stra bello perchè sorrido, anche se magari a volte -lo so- dovrei essere forse più stronza, o forse meno “credulona”….però proprio non riesco! Mi fa sentire bene, e sono felice…anche se -a mio avviso- un pò la presa l’ha allentata eh…così, secondo me…con ogni probabilità sarà un’altra mia paranoia…ma che ce vo’ fà? Gli voglio bene, e questo conta.

Buonaserata…vorrei una sigaretta…e una carezza…

Apr 28, 2009 - Senza categoria    No Comments

Romeo&Juliet

“…Queste gioie violente hanno fini violente

Muoiono nel loro trionfo,

come la polvere da sparo e il fuoco

Che si consumano al primo bacio…”

Romeo & Juliet

Apr 27, 2009 - Senza categoria    3 Comments

Accidenti!

Accidenti, che tempo oggi! Praticamente diluvia da stamattina e pressochè senza sosta, quindi più che guidare in macchina, dovrò navigare verso casa e guadare delle pozzanghere immense! Però poi mi farò una bella doccia calda (oggi è tutto il giorno che gelo) e mi metterò tranquilla tranquilla a leggere, almeno finchè non mi scoppierà la testa (e va da sè che già ho un pò di mal di testa…ma va?!?!?!?). Nonostante ai più metta tristezza, e nonostante comunque io stessa risenta delle condizioni climatiche, a me questo tempo piace da impazzire. Sarà che è triste. Sarà non so cosa ma contemplare la pioggia mi piace un sacco. Magari con una sigarettina in mano e al riparo sotto un portico. E magari anche con qualche tuono a far da contorno…beeello!!!! L’unico neo? E’ che mi spinge a pensare un casino più del dovuto…e va da se che la mia mente quando parte non si ferma più. Molte volte sfocia in vere e proprie paranoie però…!

Il week è andato via veloce, sabato sono andata a vedere degli artisti di strada, e a me piaciono un sacco…invidio il loro vivere la vita così, senza tante farfalle per la testa, anche se poi in verità non so se veramente la loro vita sia solo “vagabondaggio” ossia spettacoli e via a dormire dove ci si trova, senza un lavoro vero e proprio e vivendo solo con le monete che il pubblico da loro…non saprei, ma mi piacerebbe e li invidio veramente. Anche epr le loro capacità artistiche, senza ombra di dubbio. Comunque è stato un sabato piacevolissimo. Adesso dovrò aspettare agosto prima di vedere l’altro spettacolo busker che mi piace quì nei paraggi di casa.

Per il resto, niente di che, a parte i soliti pensieri, che a volte si aggrovigliano e a volte mi lasciano in pace, che mi creano mille stupidi perchè in testa, ai quali puntualmente io non so rispondere…! Adesso me ne vò a casina però. Magari i miei pensieri da serial killer li porterò quì domani. Buona serata!

Apr 23, 2009 - Senza categoria    7 Comments

Considerazione

Stamattina ho un esercito di lacrime che serpeggia per i miei occhi, al suono de “La cavalcata delle Valchirie”…uffa io ODIO svegliarmi così, e infatti sono incazzata come una biscia, e mi manca il respiro e vorrei solo essere da tutt’altra parte. Eccheppalle. Che stra palle.

Apr 22, 2009 - Senza categoria    5 Comments

Chissà…

Ho ascoltato questa canzone, ieri sera, e volevo postarla quì…perchè penso sia molto dolce. Veramente, volevo mandare un sms, con un pezzo della canzone, ma poi non so cosa mi ha trattenuto dal farlo. Forse solo la stupidità. E’ una delle canzoni che -penso- lusingherebbe qualsiasi ragazza con un pò di buonsenso…anche se THE BEST resterà sempre e per sempre LA CURA di FRANCO BATTIATO.

“Hai 18 anni e quell’aria da signora ti sta anche male e non ci credere quando ti dicono che sei speciale i complimenti costano poco e certe volte non valgono di più quello che sei, dove vai ciò che vuoi lo sai soltanto tu e non ti mettere tutto quel trucco che ti sta male a me mi piaci perché sei dolce quando sei normale quando rinunci ai comportamenti da fotomodelle e mi riempi la faccia di baci e mi accarezzi la pelle quando mi dici dai spegni la luce che mi vergogno quando sei lì che ti trema la voce e a me mi sembra un sogno

ti vedo scritta su tutti i muri ogni canzone mi parla di te e questa notte questa città mi sembra bellissima ti vedo scritta su tutti i muri ogni canzone mi parla di te questa notte questa città mi sembra bellissima chissà se stai dormendo

sei maggiorenne oggi eh e che cosa è cambiato che puoi firmare le giustificazioni quando avrai “bigiato” ma nella scuola quella senza i voti non ti serve a niente perché da oggi devi stare attenta a tutta questa gente che ti riempie la testa di cose di facce e di miti che non potrai veramente sapere a che cosa sono serviti quindi bambina non credere a niente che non sia amore quindi bambina non credere a niente che non sia amore

ti vedo scritta su tutti i muri ogni canzone mi parla di te e questa notte questa città mi sembra bellissima ti vedo scritta su tutti i muri ogni canzone mi parla di te e questa notte questa città mi sembra bellissima chissà se stai dormendo a cosa stai pensando chissà se stai dormendo

da quando abbiamo fatto l’amore ci penso spesso a quanto è bello quando il sentimento si sposa col sesso sarà stato il destino a volte penso vorrei lo sai essere stato il primo e poi ci penso e alla fine è lo stesso perché perché tanto non l’hai mai fatto come l’hai fatto con me

ti vedo scritta su tutti i muri ogni canzone mi parla di te questa notte questa città mi sembra bellissima ti vedo scritta su tutti i muri ogni canzone mi parla di te questa notte questa città mi sembra bellissima chissà se stai dormendo a cosa stai pensando chissà se stai dormendo chissà se stai dormendo.”

Chissà se stai dormendo – Jovanotti

Apr 21, 2009 - Senza categoria    4 Comments

Niente di che

uff…ma non è ancora sera?!?!? Voglio andare a casa…! Fortuna che almeno in ufficio oggi si va di Deep Purple, altrimenti ci sarebbe veramente da ammazzarsi!!! Tra la gente, che s’è bevuta decisamente il cervello, e il titolare che con ogni probabilità non ha digerito bene (sono una signora, altrimenti ad onor del vero bisognerebbe dire altro…!!) oggi sarebbe da fare una carneficina! Poi la settimana non è iniziata nel migliore dei modi, a partire da domenica che mi sono svegliata gnecca come l’aglio, e un pò come succede con le frecce di cupido, me la sono presa con la prima cosa che ho visto…i miei capelli…volevo rasarmeli seduta stante. L’odio è continuato tutto il giorno, durante il quale mi sono letteralmente murata viva in casa io e il mio stereo e i mie libri e le mie gatte…per evitare stragi…poi anche ieri, mi stavan sulle palle. Sembravo medusa. Così oggi sono andata a tagliarli, e come d’incanto i miei ricci son tornati vigorosi e cattivi! E meno male, già mi sento più me stessa! Che sollievo.

Ieri invece, ho iniziato il libro “Angeli e demoni”. Onestamente, non mi sembra un granchè, comunque…forza e coraggio e finirò anche questo. Ma come “L’ombra del vento” a oggi, non ho ancora trovato nulla…di così fantastico e stra avvincente! E stasera quasi quasi mi guarderò Moulin Rouge, così eh, tanto per finire in allegria! E manca ancora mezz’oretta, poi me ne vo!

Apr 18, 2009 - Senza categoria    5 Comments

saturday morning

Il sabato mattina, è lo sciallo totale per me quando devo lavorare. Tendenzialmente, il casino è tutto concentrato ormai al week end, quindi quando vedo appena appena che la gente non continua dentro-fuori, mi metto un pò a farmi gli affaracci miei. Non ho comunque molto da scrivere, non è successo nulla di così eclatante! Cioè, niente aereo caduto nel giardino, piuttosto che nessun gatto mutante enorme adottato, e nemmeno l’ombra di Edward Norton nudo alla mia porta (sono un palato fine io…!)…quindi, tutto regolare.

Tutto sommato la mia è stata una settimana piacevole, il culmine è stato senz’altro giovedì…sono stata veramente veramente bene.

Dopo un periodo di relativa calma, son ripresi i problemi della mia amica, con lui-merda che se ne frega altamente di avere una famiglia, e si da ai vizi come se fosse single e non un uomo (?) con famiglia. Io cerco di starle vicina, ma già ho i miei di pensieri che mi rompono le scatole, non posso davvero mettermici anche con i suoi…io volentieri le sono vicina, le do una mano col bimbo quando riesco..però più di consigliarla e dirle la mia, che cos’altro potrei fare? CErco anche di darle affetto, io sono affettuosa un sacco, quindi non mi viene nemmeno difficile, ma lei è di ghiaccio…e non riesco a percepire fino in fondo le sue emozioni…la cosa che davvero non capisco -a distanza di anni, ormai- è perchè ancora si imponga di sottostare a una tale schifezza…non le manca davvero nulla…è bella, intelligente, ricca…simpatica e educata…magari un pò poco maliziosa, ma questo non è un difetto…anzi…e lei si ostina a voler stare con questo che manca poco e si scopa persino i buchi nel muro…oltre a soddisfare tutti gli altri vizi…che non sono gratis. Ah davvero, quando lo capirò il perchè, sarò già a metà strada…solo che essendo lei una delle mie più care amiche, ed essendo io empatica, mi viene un nervoso che mi si stringe lo stomaco, e vorrei darle tanti di quei calci nel culo, che la farei rinsavire cazzo…e sorvolo sorvolo sorvolo…

Ora me ne vò, ancora un’oretta poi a casa a cucinarmi qualcosa di buono. Poi doccia, e work again!

Buon week end. Spero mi arrivi il messaggio che sto aspettando…uffi!

 

Apr 15, 2009 - Senza categoria    5 Comments

Sinceramente, non so con che spirito mi son messa a scrivere questo post. Non ho granchè da dire, o magari ci sarebbero così tante cose da scrivere che non so se scriverlo, come scriverlo e cose così insomma…mi sa che sono nel pieno delirio da personalità BORDERLINE…uh sì, questa non l’avevo scritta. La scorsa settimana, mi ero messa a sbirciare i disturbi della personalità, giusto perchè volevo rompere un pò le scatole al mio collega accusandolo di soffrire di un disturbo ossessivo-compulsivo e và cosa mi capita di leggere…di personalità con disturbi borderline…e mi sono ritrovata un pò stupita (e stupida) a riconoscermi in alcuni esempi o sensazioni…e la cosa mi ha lasciata un pò così, però non è che mi faccio un cruccio, era solo così…non è che inizio il pellegrinaggio negli ospedali…tanto squilibrata sono, squilibrata rimango.

Pasqua passata bene, abbiamo fatto il mega pranzo con la famiglia della mia Mutti (ADOOOROOOOO!!!), io ca va sans dire non ho toccato pressochè nulla, del cibo “offerto”…ho fatto più che altro intrattenimento. Comunque, pur non avendo fatto chissà cosa, mi son svegliata lunedì con una voce imbarazzante e tutta sgocciolante…e martedì si è aggiunta una tosse da far impallidire il più accanito fumatore…ma piuttosto di prendere medicinali, mi ammazzo…già mi devo intrippare di antidolorifici per le emicranie, figuriamoci se mi metto anche a prendere qualcos’altro. Comunque.

Stasera, se non si mette a grandinare improvvisamente, magari mi faccio due passi con il mio mp3 fresco fresco di new entry musicali…si sa mai che mi snervo un pò…

Apr 9, 2009 - Senza categoria    8 Comments

mumble mumble

MUMBLE MUMBLE…oggi sono pensierosa…oddio, a dirla tutta io son sempre, pensierosa, ma oggi proprio tanto! Eh ma và che sono una bella rompicoglioni con i controfiocchi, cazzo! E’ solo che quando le cose non vanno come io vorrei, o come io credevo dovessero andare o comunque anche solo come speravo andassero, ecco in quel preciso istante vacillo…in effetti, come detto poco fa, io sono decisamente una brutta bestia. Una rossa, con il carattere da rossa…quindi…di merda, direi senza mezzi termini! E tendente all’aggressività. Ma per questo, ho sempre pensato che il mio carattere un po’ irruente fosse dovuto alla mia insicurezza, più che ad una vera e sana cattiveria. Diciamo che il mio è un guscio, ho imparato ad aggredire per non soccombere sotto i colpi altrui, ma poi a forza di nascondere e nascondere e nascondere, da qualche parte esco fuori…il mio guscio viene danneggiato, magari non molto spesso, però capita che succeda, e questo è sufficiente per far vacillare le mie piccole certezze -più manie, oserei dire- e di conseguenza far vacillare tutta me stessa. E io, abituata come sono accucciata nella mia corazza, mi ritrovo a dover fronteggiare gli spiragli, e non senza fatica. Non penso di essere una smidollata, quello no, però sono piuttosto riflessiva…cioè, magari una parte di me tira come una locomotiva per seguire la parte irrazionale di me, mentre l’altra parte invece, funge un po’ da freno…e io sono dilaniata in mezzo a queste due situazioni! A volte non so se me la devo prendere, e lasciarmi andare (correndo il rischio di sembrare più un cavallo imbizzarrito, che non una ragazza) oppure se mi devo tenere legata perché CAZZO NON POSSO PUTTANA EVA. Ecco, è così…e poi sono notti ormai che non riesco a riposarmi come si deve, e di conseguenza il mio precarissimo equilibrio psicofisico ne risente…

E poi, io sono pretenziosa…a volte forse presuntuosa…pesante e pedante…ma fondamentalmente è la mia insicurezza del cazzo, che mi frega, che non mi permette di essere tranquilla e beata, ma di vedere e aspettare e invocare sempre e solo la catastrofe, finché quella sentendosi chiamata non arriva…e dopo, so’ cazzi…perché ogni botta per me è un segno, che mi resta dentro…e non è affatto piacevole. Ora che qualcuno me l’ha fatto ricordare, mi sovviene che anche a me piace essere coccolata…sia con i gesti, che con le parole, mi piace essere cercata e desiderata, mi piace essere il centro dell’attenzione, o forse mi piace il pensiero di poterci essere, al centro dei pensieri di qualcuno…e mi piace, che una persona che non sa in sostanza niente di me, si interessi a me…mi fa sentire importante, a me! Cioè, è quasi incredibile, scettica come son io…chi io? Io, affascinante? Nooo. Chi io? Io desiderata? Nooo. Chi io? Io al centro dell’attenzione di qualcuno? Nooo. Chi io? Io importante? Nooo. Chi io? Io che manco a qualcuno? Nooo. Chi io? Io forse posso essere una persona interessante? Nooo…tutto questo, mi porta ad avere sempre bisogno sempre sete sempre voglia…assaggiato una volta, non riesco più a fermarmi, a trattenermi…e da qui il mio non accontentarmi…e il mio bisogno di sentirlo…pazza, eh? Direi di sì!! Ma il concetto è molto più ampio, e spiegarlo in due parole scritte, non è esattamente semplice. Per niente.

Oggi comunque c’è un bel sole, chissà se veramente farà brutto tempo, come han previsto nelle mie zone. Eh dai, tanto c’è spesso brutto qui, abituati come siamo alle nebbie, non saranno certo due goccioline a spaventarci…magari se il tempo si stabilizzasse, io mi sentirei meglio, magari…o magari voglio solo crederlo…boh…speravo almeno la serata fosse piacevole, ma mi sa di no, anche quella. Evvai!!

Pagine:12»